Mancano medici di famiglia: a Charvensod e Châtillon aprono gli ambulatori

I servizi saranno attivi finché l'Usl riuscirà a sostituire i medici che si sono trasferiti o che hanno dato le dimissioni

 

Usl Valle d'Aosta

Nel mese di novembre a Charvensod e Châtillon saranno operativi degli ambulatori ad accesso diretto per garantire assistenza sanitaria agli assistiti rimasti senza medico di famiglia a causa di trasferimenti e dimissioni. Lo annuncia l'Usl della Valle d'Aosta.

Dal 2 al 30 novembre l'ambulatorio di Charvensod sarà attivo presso il consultorio di Pont Suaz i lunedì mattina dalle ore 9 alle 12 e i martedì, mercoledì, giovedì e venerdì pomeriggio dalle ore 14.30 alle 18.30 (con l'eccezione di mercoledì 23 novembre, giorno in cui l'ambulatorio sarà chiuso). A Châtillon, sempre dal 2 al 30 novembre, il servizio sarà disponibile presso il poliambulatorio (con ingresso da via Chanoux n° 119) i martedì, giovedì e venerdì dalle ore 15 alle ore 20. 

Entrambi gli ambulatori rimarranno comunque in funzione «fino all'espletamento, con esiti positivi, delle procedure necessarie per il reperimento dei medici titolari», spiega l'azienda sanitaria.

A causa della mancanza di medici di base l'Usl aveva già attivato altri ambulatori ad accesso diretto. Quelli di Donnas e Gressoney-Saint-Jean rimangono operativi mentre la struttura di Variney, a Gignod, chiuderà l'1 novembre grazie all'arrivo di un nuovo medico di assistenza primaria nella Valle del Gran San Bernardo.

 


M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it