.

Positivo il bilancio per i giovani valdostani alle Ponyadi di Arezzo

La presidente Fise VdA: «la Valle d’Aosta ha ben figurato»

 

Ponyadi

Bilancio positivo per i giovani binomi valdostani che hanno preso parte alle Ponyadi di Arezzo appena concluse che si sono svolte dal 1 al 4 settembre. Due le squadre vi hanno partecipato, una nell’Endurance e l’altra nel Salto ostacoli.

Per l'Endurance nella categoria Pony Elite 9 km: 8° posto a squadre per il team composto da Rocher Lisa su Jaffar Assam, Chanoux Coralie su Lady e Garin Amelie su Rufie. Degno di nota in questa categoria il 9° posto individuale su 53 partenti di Rocher Lisa in sella a Jaffar Assam, cavallo che ha chiuso la gara con un battito cardiaco di 31 alla sua prima esperienza sul campo gara.

Nella categoria Pony B 6 km 11° posto a squadre per il team composto da Praz Francesca su Jaffar Assam, Castelnuovo Hélène su Rufie e Garin Maelle su Lady.

Le giovani portacolori dell’endurance valdostano, per l'occasione, erano capitanate dallo chef d'équipe Katia Lafarge e supportate dal presidente della federazione valdostana Fise, Giovanna Rabbia.

Nel Salto ostacoli bene anche i Valdostani capitanati dall’istruttore Gianni Barrovecchio. Nella classifica a squadre i rossoneri si sono piazzati all’11° posto. Tra i migliori piazzamenti quello di Viola Oriller su De Haribo che nella finale consolatoria si è piazzata al 2° posto su 70 binomi partecipanti. Della squadra facevano parte anche Lorenzo Rabino su Dido De Pres, Giovanna Dugros in sella a Victor e Greta Giordana su Belle de Nouettes.

«È stata una bella esperienza - commenta Giovanna Rabbia Piccolo, Presidente della Fise Valle d'Aosta - e rispetto anche al numero di presenze per squadre delle altre Regioni, alcune con oltre 100 binomi presenti, la Valle d’Aosta ha ben figurato e si è fatta valere con i suoi 11 binomi presenti. Grande successo ha ottenuto lo stand che ha promosso la Valle d’Aosta, grazie alla collaborazione con l’Office du Tourisme e il Comune di Torgnon, con dépliant e prodotti tipici locali, con le nostre tegole, i succhi alla mela e le altre produzioni del territorio che sono stati molto apprezzati».

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it