Monte Bianco, recuperati i resti umani scoperti sul ghiacciaio del Miage

 

Riportati a valle anche abiti e attrezzatura alpinistica

COURMAYEUR. Sono stati recuperati nel pomeriggio i corpi degli alpinisti restituiti dal ghiacciaio del Miage, sul massiccio del Monte Bianco, morti presumibilmente negli anni Novanta.

Gli uomini del Soccorso alpino della guardia di finanza di Entrèves ha raggiunto il luogo del ritrovamento insieme ai vigili del fuoco a circa 2.500 metri. In un primo momento si era parlato di tre persone, ma sarà il medico legale a dover indicare con esattezza a quanti corpi appartengano i resti in avanzato stato di decomposizione.

Sagf e vigili del fuoco hanno recuperato anche capi di abbigliamento e pezzi di attrezzatura che risale agli anni '80 e '90 e la carta di identità tedesca rilasciata nel 1995 ad uomo nato nel 1972. I finanzieri hanno già contattato il Consolato della Germania per avere maggiori informazioni sul documento e sul nome della persona a cui apparteneva.

{lightgallery type=local path=images/gallerie/2017/recupero-restimiage_24ago17 previewWidth=120}Recupero resti{/lightgallery}

 

M.C.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it