Incidente mortale a Verrayes, indagato l'automobilista


Sabato a Châtillon i funerali di Alessio Vacca, una delle due vittime

Alessio Vacca

AOSTA. E' indagato per omicidio stradale il conducente dell'automobile coinvolta nell'incidente in cui lo scorso 31 luglio, a Verrayes, sono morte due persone. Il 77enne Alessandro Rocchi, di Monteschino (Verbania), stava percorrendo la strada statale 26 accompagnato dalla moglie Noemi Veia, 73 anni, morta nello scontro con la motocicletta su cui viaggiava l'altra vittima, il venticinquenne Alessio Vacca, deceduto in ospedale ad Aosta a causa dei gravissimi traumi riportati.

L'incidente è avvenuto in località Champagne. Una prima ricostruzione della dinamica indica che la motocicletta procedeva in direzione Aosta e si è trovata davanti l'automobile di Rocchi impegnata a svoltare a sinistra dalla corsia di marcia opposta. La BMW del giovane valdostano ha centrato l'automobile sul lato del passeggero, dove si trovava Noemi Veia, morta nell'impatto. Il pm di Aosta Carlo Introvigne ha affidato una consulenza tecnica per confermare o meno questo scenario e definire di conseguenza le eventuali responsabilità.

Intanto i funerali di Alessio Vacca sono stati organizzati a Châtillon, il paese in cui il giovane viveva. La cerimonia si svolgerà sabato prossimo alle ore 10 nella chiesa parrocchiale.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it