Trentenne fermato per presunta violenza sessuale sulla figlia della compagna

L'uomo si trova ora in carcere - Il legale difensore: «è stato un equivoco»

 

AOSTA. E' accusato di violenza sessuale sulla figlia di 10 anni della compagna il trentenne di Roma fermato dai carabinieri la scorsa notte a Courmayeur, dove i tre stanno trascorrendo le vacanze.

Oggi il gip ha convalidato il fermo dell'uomo disponendo la custodia in carcere. E' stata la madre a segnalare la presunta violenza ai carabinieri.

«E' stato tutto un equivoco», ha dichiarato l'avvocato difensore, Francesco Oliveti del foro di Roma. «La mamma - ha affermato il legale - pensava che ci fosse stata violenza, ma la bambina è stata visitata in ospedale e non ha alcun segno di abuso. Il mio assistito sta con la donna ormai da sei anni e si comportava come se fosse il padre della bambina. Dunque l'accarezzava, ma evidentemente la madre ha scambiato questi gesti per qualcosa di morboso».

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it