Quattro reati in due giorni: 23enne della Valdigne arrestata dai carabinieri

 

La giovane è stata prima denunciata per violazione di domicilio e poi arrestata dopo aver rubato 3 auto

Carabinieri6x300COURMAYEUR. Una ragazza di 23 anni della Valdigne, C.H, è stata denunciata dai carabinieri. In soli due la giovane è riuscita a collezionare accuse per quattro reati distinti: ricettazione, furto aggravato, violazione di domicilio e porto abusivo di coltello.

Come riferiscono i carabinieri, appena rientrata dalla Francia e arrivata a Courmayeur, lo scorso venerdì, la 23enne ha sottratto un mazzo di chiavi da un'auto in sosta vicino ad un condominio ed è entrata in uno degli appartamento per dormire. Sorpresa dai militari nell'abitazione, è stata denunciata a piede libero per furto aggravato e violazione di domicilio.

Il giorno dopo la giovane - che tra l'altro aveva anche tentato rientrare in Italia a piedi venendo respinta alla frontiera del Monte Bianco - è stata fermata nuovamente dai carabinieri, questa volta per aver rubato tre automobili a Sarre e a Courmayeur. I militari della località hanno trovato la giovane alla guida di una Fiat Stilo il cui furto era stato segnalato poche ore prima e durante le perquisizioni hanno rinvenuto le chiavi delle altre due vetture, una Toyota Yaris ed una Fiat Punto, oltre a un portafoglio blu e carte di credito.

I proprietari dei veicoli, spiega il 112, hanno riconosciuto la ragazza dagli abiti che indossava e dalla fisionomia ed è quindi scattata una nuova denuncia per furto aggravato, ricettazione e porto abusivo di coltello. La 23enne portava infatti con sé anche un coltello a serramanico pronto all'uso.

Tutta la refurtiva è stata consegnata ai legittimi proprietari mentre la ragazza, viste le circostanze, è stata associata presso la casa circondariale di Brissogne in attesa delle decisioni dell'autorità giudiziaria.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it