Soldi pubblici al Casinò, chiesti 140 milioni di risarcimento ai consiglieri regionali

 

La procura regionale della Corte dei conti contesta un maxi danno - Notificati inviti a dedurre anche a Marquis e Rollandin

AOSTA. Mentre la politica continua a discutere (come fa ormai da anni) su come salvare il Casinò di Saint-Vincent, la procura regionale della Corte dei conti ha continuato ad indagare per capire se i milioni di euro di fondi pubblici concessi in passato alla casa da gioco siano stati erogati correttamente. La conclusione, secondo quanto riportato dall'Ansa Valle d'Aosta, è che non sia così. E sono i consiglieri regionali chiamati a risponderne "per colpa grave" per un totale di 140 milioni di Euro, che è il totale dei risarcimenti chiesti dal procuratore generale Roberto Rizzi.

Stando a quanto riferito dall'agenzia, la guardia di finanza sta notificando gli inviti a dedurre a consiglieri ed ex consiglieri regionali dell'attuale e della passata legislatura, ad assessori ed anche al presidente della Regione Pierluigi Marquis ed all'ex presidente Augusto Rollandin. Per Marquis in particolare si parla di 4,4 milioni di Euro e per Rollandin di 17,2 milioni.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it