Iniziata a Gaby la ricostruzione del ponte crollato sul Lys

Marzi: anticipare la conclusione delle opere prima dell’avvio della stagione estiva

 

il ponte crollato a GabyGABY. Sono iniziati a Gaby i lavori i lavori di ricostruzione del ponte della strada regionale n. 44 crollato lo scorso mese di ottobre. La struttura sul torrente Lys ha ceduto a causa del forte maltempo.

Secondo il progetto approvato il nuovo ponte sarà in calcestruzzo armato con travi prefabbricate e con una luce di 18 metri. Saranno realizzati anche due marciapiedi e saranno ripristinate le reti dei sotto servizi. 

L'iter progettuale per avviare il cantiere della ricostruzione è stato velocizzato rispetto alle normali procedure per consentire di ripristinare nel più breve tempo possibile il normale collegamento con l'alta valle del Lys. Al momento il traffico deve percorrere una variante temporanea che sarà smantellata una volta entrato in funzione il nuovo ponte.

Un mese dopo il crollo la Regione ha dato l'ok al progetto esecutivo e i lavori sono stati assegnati a una ditta di Issogne, la Costruzioni stradali BGF, con il compito di completare l'opera per la fine dell'estate. Alcuni lavori preliminari erano già stati compiuti tra novembre e dicembre 2020.

L'assessore regionale delle opere pubbliche, Carlo Marzi, esprime soddisfazione. "In occasione di un recente sopralluogo effettuato in loco con il personale degli uffici e del comune interessato è stata condivisa, anche da parte dell’impresa, la necessità di anticipare la conclusione delle opere prima dell’avvio della stagione estiva - spiega l'assessore -. La riapertura del ponte già all’inizio dell’estate e il ripristino della normale percorribilità della strada regionale della valle del Lys rivestirà grande importanza per le popolazioni dei comuni interessati che hanno subito i disagi dovuti ad una lunga chiusura invernale all’interno di un contesto già di per sé di grande difficoltà per le realtà di montagna".

 

 

Clara Rossi

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it