.

Misure anticrisi, Châtillon stanzia 80mila euro per le famiglie in difficoltà

Le risorse finanziano l'erogazione di buoni alimentari e di contributi una tantum per bollette e affitti

 

Il Comune di Châtillon stanzia 80mila Euro per i buoni per la spesa e per utenze domestiche e locazioni a favore delle famiglie in difficoltà economica per l'emergenza Covid-19.

«Utilizziamo in questo modo una parte del Fondo Covid costituito dal nostro ente - spiega il sindaco Camillo Dujany - e la restante parte sarà utilizzata per altre iniziative attualmente allo studio».

Sia il buono alimentare sia il contributo "una tantum" per le bollette delle utenze domestiche di luce o gas e per i canoni di locazione sono rivolti ai residenti nel territorio di Châtillon che rispettano i requisiti indicati nei rispettivi avvisi, reperibili sul sito istituzionale comunale. La domanda per accedere ai buoni spesa deve essere presentata entro le ore 12 del prossimo 13 dicembre mentre per richiedere il contributo "una tantum" su bollette o affitto c'è una settimana di tempo in più, fino alle ore 12 di lunedì 20 dicembre.

Il Comune effettuerà controlli, anche a campione, per accertare la veridicità dichiarazioni rese dai beneficiari delle misure di sostegno economico.

 

 

redazione



 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it