.

Saint-Vincent, cambia la viabilità nella zona di via Vuillerminaz

Dal 15 dicembre entrerà in vigore una nuova ordinanza del sindaco Favre

 

Viabilità

Dalla prossima settimana a Saint-Vincent entrerà in vigore una nuova ordinanza del sindaco Francesco Favre che cambia la viabilità del centro. In particolare le modifiche riguardano piazza della Chiesa, via Vuillerminaz, via Mons. Alliod e via Martiri della Libertà, già coinvolte nell'ordinanza sui sensi di marcia firmata lo scorso fine agosto.

Il nuovo provvedimento deriva dall'analisi compiuta in Consiglio comunale e in Commissione consiliare della situazione del traffico in quell'area durante i momenti di maggiore affluenza, all'inizio e alla fine delle lezioni scolastiche. La chiusura di piazza della Chiesa in particolare permette di limitare il rischio di assembramenti, misura che il sindaco intende mantenere anche durante questa quarta ondata di contagi da Covid-19. Nonostante quindi le indicazioni della Commissione consiliare, l'ordinanza che entrerà in vigore dal pomeriggio di mercoledì 15 dicembre prevede il senso unico in discesa in via Martiri della Libertà e via Mons. Alliod ed il senso unico in direzione Ovest - Est sia in piazza della Chiesa sia in via Vuillerminaz (tra piazza Aosta e piazza Savini).

«Il sindaco Francesco Favre», si legge in una nota dell'Amministrazione comunale, «per assumere una decisione ha preso in considerazione una serie di fattori» come la ripresa dei contagi e il fatto che «la riapertura della piazza negli orari di entrata e uscita dalla scuola non garantirebbe la sicurezza dei pedoni, poiché scolari e familiari hanno acquisito l'abitudine di attraversare la strada senza porre attenzione al traffico veicolare, assente a seguito della pedonalizzazione temporanea dell’area». Inoltre il primo cittadino di Saint-Vincent ha valutato «il non prevedibile stress al quale sono state sottoposte alcune attività commerciali, a seguito del cambiamento viabile».

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it