Il Comune di Aosta condannato dal Tar a risarcire 10mila euro

I giudici amministrativi hanno accolto il ricorso per un ritardo nel rilasciare un permesso edilizio

 

Municipio di Aosta

Il Tar della Valle d'Aosta ha condannato il Comune di Aosta al pagamento di 10.000 euro come risarcimento a favore di una ditta di costruzioni per aver ritardato la concessione di un permesso edilizio. Per lo stesso ricorso l'amministrazione cittadina era già stata condannata a pagare una somma simile nei confronti di una seconda ditta.

Nell'aprile 2021 i giudici amministrativi infatti avevano accolto il ricorso presentato da più soggetti, tra le quali le società Rayon De Soleil ed Edileco, per i 107 giorni di ritardo accumulati per dare il via libera ai lavori riferiti ad una attività commerciale. Il Comune era stato condannato a pagare una somma come risarcimento per quel tardivo intervento.

In effetti alcuni mesi dopo la sentenza il Comune ha provveduto ad effettuare il pagamento risarcitorio di circa 10mila euro a favore della società Rayon De Soleil. Il risarcimento tuttavia doveva essere versato anche alla Edileco, la quale ha presentato un nuovo ricorso che il Tar aostano ha accolto. Il Comune ha quindi 60 giorni per versare altri 10mila euro (più interessi) più le 2mila euro di spese di lite alla Edileco.

 

 

E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it