Lanièce: Azzolina valuti di rinviare il concorso straordinario

Il senatore valdostano interviene sul concorso del 22 ottobre per il personale docente: 'in questo contesto deve prevalere la prudenza'

 

AOSTA. Il senatore Albert Lanièce interviene sul concorso straordinario per il personale docente voluto dal ministero dell'istruzione Lucia Azzolina il 22 ottobre. Secondo Lanièce la data deve essere posticipata.

"Siamo passati dai 12mila casi complessivi di agosto ai 60mila odierni - dice il senatore riportando i dati del ministro Speranza -, tanto da rendere obbligatorie le mascherine all’aperto e concedere agli enti locali la facoltà di rendere ancora più stringenti le norme di prevenzione. In un contesto del genere, in cui a prevalere deve essere il principio della prudenza, mi chiedo come si possa celebrare un concorso che mira al reclutamento di 32mila docenti e che quindi vedrà la partecipazione di centinaia di migliaia di candidati".

"Senza dimenticarsi - sottolinea poi il vice presidente del gruppo Per le Autonomie - del problema dei candidati che sono in quarantena e che quindi non potranno partecipare al concorso, creando così un grave vulnus sul fronte dei diritti individuali". 

Secondo Albert Lanièce la ministra Azzolina dovrebbe "prenda in seria considerazione la possibilità di un rinvio del concorso".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it