.

Green pass nelle scuole della Valle d'Aosta, Lavevaz firma un'ordinanza sull'obbligo

Certificazione necessaria per tutto il personale, dopo 5 giorni senza scatta la sospensione

 

Erik Lavevaz

Riguarda l'obbligo di green pass Covid nelle scuole della Valle d'Aosta l'ordinanza n. 399 firmata oggi dal presidente della Regione, Erik Lavevaz, e valida fino al 31 dicembre 2021.

Il provvedimento intende «garantire sul territorio regionale, per l'anno scolastico 2021-2022, il regolare svolgimento in presenza dell'attività scolastica e didattica delle istituzioni scolastiche, educative e formative nonché delle istituzioni universitarie, dell'alta formazione artistica musicale e coreutica, oltre che della altre istituzioni di alta formazione, e la maggiore efficacia delle misure di contenimento della pandemia».

L'ordinanza regionale n. 399 dispone proprio lo svolgimento in presenza della didattica in tutte le scuole della Valle d'Aosta, all'università e nelle attività di formazione. In queste istituzioni «tutto il personale che presta servizio» è «tenuto a esibire la certificazione verde Covid-19». L'obbligo vale «anche per il personale sanitario nonché per le studentesse e gli studenti universitari» e per il personale della refezione pre e dopo scuola. Fanno eccezione unicamente coloro che sono esentati dal vaccino contro il Covid-19 per motivi medici: in questo caso è «fortemente raccomandato di sottoporsi regolarmente a test» per la negatività al Covid-19.

Senza green pass scatta la sospensione. «Il mancato rispetto delle disposizioni», si legge nell'ordinanza, «è considerato assenza ingiustificata e, a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento».

L'ordinanza si applica, per quanto compatibile, anche alle Istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica, nonché alle attività delle altre istituzioni di alta formazione collegate all'università.

Qui il testo competo del provvedimento.

 

 

M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it