.

Giornata contro la violenza sulle donne, Pcp: servono impegno forte e iniziative concrete

Le consigliere Minelli e Guichardaz: anche in Valle d'Aosta i dati continuano ad essere importanti

 

Chiara Minelli ed Erika Guichardaz

In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, il gruppo consiliare Pcp sollecita il governo ad approvare al più presto il Piano triennale degli interventi per contrastare la violenza di genere.

«La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre ogni anno il 25 novembre, è occasione per far emergere i dati di questo fenomeno che non diminuisce, ma che al contrario registra sempre preoccupanti aumenti», affermano in una nota le consigliere Erika Guichardaz e Chiara Minelli. «Anche in Valle d'Aosta i dati riferiti al fenomeno della violenza di genere continuano ad essere importanti; in particolare si segnala un aumento degli accessi ai servizi deputati alla presa in carico delle donne vittime di violenza da parte delle più giovani».

I numeri indicano che «la violenza contro le donne è purtroppo un fenomeno strutturale e culturale di carattere sistemico  e quindi deve superare quel carattere di straordinarietà con cui è stato trattato fino ad oggi. Per queste ragioni - proseguono le due consigliere - si chiede al Governo regionale un impegno forte per approvare al più presto il Piano triennale degli interventi a contrasto della violenza di genere 2021-2023, necessario per realizzare politiche attive, nonché a valutare di assumere iniziative concrete, tese a garantire una rete di servizi stabile e a prevedere azioni di sensibilizzazione e prevenzione. Nella bozza di Piano regionale per la salute e il benessere sociale, strumento di programmazione 2022-2025, non ritroviamo al momento nulla di concreto in proposito e ad oggi il bando per il finanziamento di progetti antiviolenza, di prevenzione e informazione contro la violenza di genere ai sensi della legge regionale n. 4/2013 ci risulta non essere ancora stato pubblicato».

«La piena parità tra uomini e donne - concludono le due esponenti del Pcp - passa anche dalle azioni finalizzate al miglioramento dei dati rispetto a questo fenomeno».

 

 

C.R.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it