Disposizione finanziarie su funivie, ok della II Commissione. Lega non partecipa al voto

Malacrinò: testo di natura esclusivamente finanziaria. Lega: negate audizioni sugli effetti gestionali e operativi

 

2a Commissione

La Commissione Affari generali del Consiglio regionale della Valle d'Aosta si è espressa a favore di un disegno di legge composto da disposizioni  finanziarie in materia di linee funiviarie di trasporto di servizio pubblico realizzate e gestite dalla Regione.

Il testo è dichiarato urgente e modifica la legge regionale 20/2008 con lo scopo di «rendere disponibili, in fase di gestione del bilancio, le risorse stanziate anche in caso di scelta di modelli gestori diversi da quelli cui si riferiscono gli attuali capitoli di spesa», come si legge nella relazione che lo accompagna.

Sebbene sia di natura finanziaria, il ddl è stato al centro di uno scontro politico tra maggioranza e opposizione. Al momento di esprimere il parere, il gruppo Lega ha deciso di non partecipare al voto. 

I leghisti Stefano Aggravi e Dennis Brunod spiegano: «abbiamo chiesto la possibilità di organizzare delle audizioni finalizzate a comprendere gli effetti dal punto di vista gestionale e operativo di questa norma finanziaria. Non essendo stata recepita la nostra richiesta, come gruppo Lega VdA abbiamo ritenuto di non partecipare al voto».

Il presidente della Commissione, Antonino Malacrinò (Fp-Pd) afferma che il testo è «di natura esclusivamente finanziaria, motivo per il quale la Commissione ha deciso di esprimere oggi il proprio parere senza procedere a ulteriori audizioni». Il provvedimento, aggiunge Malcrinò, rende «disponibili le risorse stanziate sulla base della scelta di modello gestionale che verrà approvato in seguito dalla Giunta regionale e che prevede un accordo di cooperazione per la gestione della funivia Buisson-Chamois».

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it