.

25 Aprile, Pd-Fd: 'no alla guerra come strumento di offesa alla libertà'

'Libertà e democrazia sono da difendere e custodire ogni giorno'

 

«Ancora una volta diciamo il nostro secco no alla violenza e alla guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali». Così i consiglieri regionali del gruppo Federalisti Progressisti -Partito Democratico intervengono in una nota in occasione delle celebrazioni per il XV Aprile, anniversario della Liberazione.

«In questo giorno - affermano - ricordiamo la fine di quel tragico periodo storico, martoriato dalla dittatura e dagli orrori nazi-fascisti e i partigiani e le partigiane, che arrivarono a sacrificare la loro vita per donarci la libertà e la democrazia. Libertà e democrazia che dobbiamo difendere e custodire ogni giorno. Va ricordata ai giovani l'importanza del valore di questa giornata, per dire no al riemergere di nazionalismi, gesti, simboli e linguaggi esplicitamente razzisti».

I cinque consiglieri invitano tutti a «coltivare quotidianamente i valori presenti nella nostra Costituzione quali la libertà, l'uguaglianza, la solidarietà e l'antifascismo. In opposizione ai nuovi fascismi, alle dittature e alla guerra, nel rispetto dei valori di tolleranza e pace che sono alla base dell'integrazione Europea».

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it