.

Indennità sanitarie, nuovo ddl per superare il ricorso alla Corte costituzionale

Dal governo valdostano un nuovo provvedimento per sostituire l'indennità prevista dalla Legge di Stabilità

 

Roberto Barmasse

La Giunta regionale ha approvato oggi un disegno di legge sull'erogazione di indennità sanitarie per il triennio 2022/2024. La misura è rivolta al personale della dirigenza medica e al personale infermieristico dell'Usl Valle d'Aosta assunto con contratto indeterminato a tempo pieno.

«Tale indennità - spiega in una nota l'assessorato regionale alla sanità - sostituisce quella già istituita dalla Legge di Stabilità regionale per il triennio 2022/2024, oggetto di ricorso davanti alla Corte costituzionale, tutt'ora pendente». 

Il ddl approvato oggi in particolare, aggiunge l'assessore Roberto Barmasse, «discende da un confronto intercorso, nell'ambito della leale collaborazione interistituzionale, per il tramite del Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie, con i Ministeri interessati, per superare le criticità emerse e sfociate nel citato contenzioso pendente dinanzi alla Corte costituzionale».

«Con l'adozione di ulteriori atti - comunica infine l'assessore Barmasse - affronteremo presto anche la questione relativa all’indennità di cui potranno beneficiare i medici e gli infermieri assunti part time a tempo indeterminato».

 

 

M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it