.

Marguerettaz: dopo le elezioni organizzare un tavolo inclusivo

Il capogruppo UV: serve un progetto serio, solido e duraturo che valorizzi tutte le sensibilità»

 

Aurelio Marguerettaz

«Passate le elezioni del 25 settembre si dovrà lavorare e dialogare per organizzare un tavolo inclusivo attorno al quale costruire un progetto serio, solido e duraturo che permetta di valorizzare tutte le sensibilità e le professionalità presenti nella nostra regione al fine di assicurare un futuro corretto e sostenibile alla nostra comunità». Lo afferma Aurelio Marguerettaz, capogruppo in consiglio regionale dell'Union Valdôtaine, in occasione dei 77 anni del mouvement.

«Oggi tra le diverse anime autonomiste che siedono in Consiglio regionale - scrive in una nota il capogruppo - vi sono diverse sensibilità e posizioni, ma ci accomuna un'unica radice. I cittadini oggi sono sempre più distanti dalla politica, da più parti si paventa un'astensione alle elezioni del 25 settembre, alimentata dalla crescente sfiducia nella politica».

«La gente - prosegue l'esponente unionista - non si riconosce nei suoi rappresentanti istituzionali e questo fenomeno rischia di mettere in forte discussione la democrazia rappresentativa che è alle fondamenta della repubblica. Dobbiamo raccogliere la sfida».

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it