La Buona scuola, l'assessore Rini: "preoccupazioni anche a livello regionale"

 

Il 5 maggio lo sciopero con corteo nel centro di Aosta

buona-scuolaAOSTA. Inizierà da piazza Emile Chanoux, in contemporanea con altre città nel resto d'Italia, la manifestazione di protesta del 5 maggio ad Aosta in occasione dello sciopero proclamato unitariamente da Flc-Cgil, Cis e Uil Scuola, Snals, Gilda e Cobas contro la "Buona scuola".

Alle 9.30 è previsto il raduno e alle 10 il corteo e partirà seguendo un percorso ad anello che toccherà via de Tillier, via ia Torre del Lebbroso, via Festaz e via Conseil des Commis per poi tornare in piazza.

Sull'argomento è intervenuta nel frattempo l'assessore regionale all'Istruzione e Cultura, Emily Rini, spiegando che "anche a livello regionale esistono  preoccupazioni su alcuni aspetti del disegno di legge sulla cosiddetta Buona scuola"."Consapevole che il sistema scolastico abbia la necessità di essere rinnovato e modernizzato", si elgge in una nota, l'assessore "rimane fermamente convinta che l’esercizio di qualsivoglia azione di governo e di riforma del sistema scolastico necessiti di collegialità, progettualità, equa distribuzione di pesi e responsabilità, nell’interesse fondamentale della crescita culturale e umana degli studenti".

Rini infine "conferma la volontà di proseguire il percorso di condivisione intrapreso con tutti gli attori del sistema scolastico e comunica che si aprirà già nelle prossime settimane uno spazio di trattativa locale sul disegno di legge in itinere in Parlamento".

 

Elena Giovinazzo

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it