REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Riforma costituzionale, Lanièce: Regioni si riapproprino delle funzioni

 

Il senatore valdostano sull'art. 2: "per noi non rappresenta un ostacolo"

Laniece-marguerettazx450

AOSTA. Continua l'iter in Parlamento della discussa riforma costituzionale. Il dibattito in queste ultime ore si sta spostando sull'articolo 2 (composizione ed elezione del Senato) su cui è intervenuto anche il senatore valdostano Albert Lanièce, firmatario insieme a colleghi di Trento e Bolzano di alcuni emendamenti alla riforma.

Le proposte di modifica puntano ad evitare che «il Senato venga depauperato» delle sue funzioni ed a permettere alle Regioni, «in particolare quelle a Statuto speciale, di riappropriarsi delle funzioni ridotte».

«Piuttosto che concentraci sull'articolo 2, che per noi non rappresenta un ostacolo, sarebbe più opportuno cercare di corregge il testo che ha subìto modifiche peggiorative nel passaggio alla Camera» ha detto Lanièce in occasione dell'audizione in I Commissione del Consiglio Valle con il deputato Rudi Marguerettaz.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it