Federica Brignone lontana dal podio al SuperG a Yanqing

L'azzurra chiude settima la gara olimpica. Dietro di lei le altre connazionali

 

Federica Brignone (fisi.org)

Sfuma il sogno di un'altra medaglia olimpica per Federica Brignone e per l'Italia. L'azzurra chiude il SuperG in settima posizione con un ritardo di 66 centesimi rispetto alla svizzera Laura Gut Behrami, oro davanti all'austriaca Mirjam Puchner (argento) e alla connazionale Michelle Gisin (bronzo).

Male anche le altre italiane: decima posizione per Elena Curtoni, diciassettesima Marta Bassino e ventiduesima Francesca Marsaglia.

Analizzando la gara Brignone spiega al sito Fisi.org: «se tornassi in cima non saprei cosa fare di diverso da quanto ho fatto oggi. Non mi sono fatta sopraffare dalla pressione, non ho tenuto né frenato una curva, ho fatto i dossi dritti, azzeccando le linee ma non è stato abbastanza. Forse la curva nell'ultimo pianettino poteva venirmi meglio, cercando il pelo nell’uovo. Sinceramente ho fatto quello che avevo in testa dando il massimo: semplicemente non sono stata la migliore in queste condizioni. Lo sono stata tutto l’inverno in tante cose, però su una pista ed un tracciato elementare, senza difficoltà, tutte sono andate veloci. Quando ho visto partire le prime ho cercato di attaccare da cima in fondo, con tutta me stessa, ma non è stato abbastanza».

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it