.

Dopo COP26, webinar su scienza, sfide e prospettive per il monitoraggio dei gas a effetto serra

Evento on line il 23 novembre di Icos Italia

 

Ghiacciai

All'indomani della Cop26 di Glasgow sui cambiamenti climatici, la rete di ricerca Icos Italia organizza un webinar on line per discutere delle prospettive, delle sfide e delle necessità emerse dal dibattito sui mutamenti del clima tra i governi di tutto il mondo.

"Dopo COP26. Scienza, sfide e prospettive per il monitoraggio dei gas a effetto serra" è il titolo dell'evento che si svolgerà il 23 novembre e che rappresenterà «un momento di riflessione e condivisione per inquadrare il ruolo di Icos in tale ambito», come si legge nella nota di presentazione.

Icos - Integrated Carbon Observation System -  è una infrastruttura di ricerca operativa dagli anni 2000. La rete italiana è composta da 17 stazioni, una delle quali gestita dall'Arpa, e ciascuna misura e analizza flussi e dinamiche dei gas a effetto serra all'interno di diversi ecosistemi. La rete italiana è anche quella che consente di indagare sulla più ampia tipologia di ecosistemi e siti atmosferici, dall'alta montagna (il Plateau Rosa) al mare (Lampedusa).

Il webinar del 23 novembre sarà suddiviso in due parti. Nella prima gli ospiti interverranno sui temi ambientali, mentre nella seconda parte si terrà  una tavola rotonda per discutere di opportunità di collaborazione e scambio tra Icos Itaila e i partner istituzionali.

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it