.

Misure dissuasive speciali per i due lupi di Arvier

I due predatori avvistati anche in paese hanno un «comportamento anomalo» che è oggetto di monitoraggio

 

Lupo

Il monitoraggio sul lupo «da parte delle strutture competenti del Dipartimento delle risorse naturali e del personale del Corpo Forestale è costante». Lo afferma l'assessore regionale all'agricoltura e risorse naturali, Davide Sapinet, a proposito dell'incontro tenuto martedì ad Arvier sulla presenza di una coppia di predatori.

«Il comportamento dei due lupi avvistati ad Arvier è un caso particolare - spiega Sapiet -, in quanto i due animali si spostano tra l'Envers e l'Adret, a volte anche attraversando il paese. Per contrastare il fenomeno, oltre alle normali attività di monitoraggio, abbiamo deciso che sarà attuata una prima serie di misure dissuasive, con dissuasori acustici e a ultrasuoni». I risultati dell'intervento saranno inviati all'Ispra, l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, «per valutare la messa in atto di misure dissuasive aggiuntive».

In generale, ricorda l'assessore, «il territorio regionale è presidiato tutti i giorni dell'anno e ogni settimana in assessorato si riuniscono i referenti responsabili del monitoraggio del lupo per raccogliere testimonianze, tracciare i comportamenti tenuti dai vari esemplari censiti nella nostra regione e studiare eventuali casi anomali».

 


E.G.
(foto Corpo forestale VdA)

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it