Aosta attiva una commissione speciale per l'emergenza Covid-19

La Commissione avrà ruolo consultivo per Giunta e Consiglio comunale. Accordo tra maggioranza e opposizione

 

Piazza ChanouxAOSTA. L'emergenza Covid-19 e le sue conseguenze sul capoluogo saranno seguite e monitorate da una apposita Commissione speciale. Il Consiglio comunale di Aosta, riunito in seduta straordinaria martedì pomeriggio, ha approvato la sua istituzione con i voti di maggioranza e opposizione (ma non all'unanimità) dopo l'accordo politico raggiunto con la mediazione del sindaco Gianni Nuti.

La Commissione avrà un ruolo di supporto consultivo a beneficio della Giunta e del Consiglio comunale nell'attivazione delle azioni di contrasto alla crisi sanitaria ed economico-sociale provocata dalla pandemia. Dovrà coinvolgere e ascoltare i rappresentanti della società, dei lavoratori, le categorie professionali, i sindacati, le associazioni e il terzo settore per avere una panoramica delle difficoltà vissute dai diversi settori, per monitorare lo stato dell'emergenza sul territorio del capoluogo e per elaborare proposte e soluzioni alle criticità che emergeranno. Potrà essere di supporto anche alle Commissioni consiliari nell'individuazione delle misure necessarie al rilancio dell'economia e al sostegno delle fasce di popolazione più a rischio e dei nuovi poveri.

La Commissione speciale per l'emergenza Covid-19 lavorerà fino al 31 marzo 2021, o anche oltre se la situazione lo renderà necessario. È presieduta da Fabio Protasoni, della maggioranza, affiancato dal vice presidente Bruno Giordano, dell'opposizione. Ne fanno parte anche Roberto Favre, Serena Del Vecchio, Gianluca Del Vescovo, Pietro Varisella e Franco Proment per la maggioranza e Giovanni Girardini e Paolo Laurencet per la minoranza.

 

 

Elena Giovinazzo

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it