.

Aosta, 50 nuove telecamere per il quartiere Cogne

Scuole, parcheggi, grattacieli e aree verdi del rione saranno videosorvegliati

 

Telecamere

La Giunta comunale di Aosta torna a deliberare in merito all'ampliamento della rete di videosorveglianza dell'area urbana. Dopo il via libera al progetto della zona dell'autostazione dei giorni scorsi, giovedì è arrivata anche l'approvazione della proposta tecnico-economica di ampliamento della rete al quartiere Cogne di Aosta.

Da pochi giorni sono operative le telecamere nella zona della scuola di place Soldats de la Neige. A questi quattro punti di ripresa saranno presto aggiunte una cinquantina di telecamere ad alta risoluzione che sorveglieranno alcuni dei punti più delicati del quartiere individuati dal Comune di Aosta insieme alla Questura. Gli "occhi elettronici" punteranno sulla zona Nord di via Elter, l'area dei "grattacieli" in disuso e della nuova rotatoria, la zona Ovest di via Chamonin, il parcheggio tra via Chamonin e via Vuillerminaz, le scuole "Lexert", i giardinetti e il campo da basket di via Vuillerminaz, la rotonda di via Monte Grivola e anche il parcheggio di via Mont Fallère e via Monte Cervino. 

Il progetto prevede uno stanziamento di circa 358mila euro, compresa l'installazione di due nuovi sistemi di registrazione ad alta affidabilità e capacità (10 Tbyte o superiore). Per il momento la copertura finanziaria è limitata ai primi due lotti mentre il terzo e ultimo lotto «troverà copertura nel corso del 2022», annuncia l'amministrazione comunale.

«Come per i precedenti interventi di ampliamento - spiega il Comune di Aosta -, anche in questo caso i nuovi impianti della rete di videosorveglianza comunale saranno collegati al network federato composto da oltre 120 telecamere collegate in rete e distribuite sull'intero territorio urbano, a sua volta esteso alle Forze dell'Ordine».

Telecamere

Telecamere

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it