Garante detenuti: rissa a Brissogne è nuova spia di disagio

 

Formento Dojot: "assenza di figure apicali determina gravi scompensi"

AOSTA. La rissa tra due detenuti avvenuta nei giorni scorsi nella casa circondariale valdostana è "una nuova spia che si accende sul disagio che a Brissogne vivono sia i detenuti che gli operatori dovuto in gran parte all'assenza da tempo delle figure apicali, direttore e comandante. Assenza che determina gravi scompensi nel governo del carcere". Lo afferma il garante dei detenuti, Enrico Formento Dojot.

"Mancano i riferimenti - aggiunge il garante -, circostanza che, tra l'altro, ostacola l'attività del Garante; da quasi tre mesi sono in attesa di chiarimenti da parte della Direzione su alcune questioni, e nessuno si fa parte diligente. Quella del governo del carcere è una carenza che ho più volte segnalato, per le vie brevi e ufficialmente. Il buon senso, prima ancora delle norme, suggerisce che è meglio prevenire che intervenire a posteriori".

 

redazione

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it