Oggi è il

Da oggi i valdostani faranno la spesa su internet

  • Pubblicato: Lunedì, 29 Ottobre 2018 10:30

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Pin It

Articolo promozionale

alveare

Etica, altruismo e qualità: questi i fondamenti del progetto "L'Alveare che dice Sì!" che approda in Valle d'Aosta. Un gruppo di acquisto di persone riunite dagli stessi valori che persegue obiettivi comuni avvalendosi di una rete efficace e consolidata per mettere in pratica un nuovo modo di consumare: questo, in sintesi, il cuore del progetto.

L’"Alveare" è un punto di distribuzione dove produttori locali e consumatori si incontrano all'insegna del rapporto umano diretto per il ritiro dei prodotti agroalimentari ordinati.

Nasce in Francia nel 2011 estendendosi oltralpe con più di 900 sedi e nel 2015 raggiunge l'Italia con 160 Alveari all'attivo. Dal mercoledì scorso è presente anche in Valle d'Aosta presso l'"Arena Croix Noire" con appuntamento settimanale per le consegne davanti all'omonimo Bar Ristorante.

Il consumatore si iscrive sul sito www.alvearechedicesi.it e seleziona il punto di distribuzione. Ogni settimana effettua gli acquisti comodamente da casa e il mercoledì pomeriggio dalle 17:30 alle 18:30 ritira i prodotti. Stretta la mano al produttore, il gestore dà effetto al pagamento.

Christian Cerva “Gestore di Alveare” ha creduto nel progetto e costruito attentamente una rete certificata di produttori locali e di membri consumatori mantenendo equilibrio tra vicinanza geografica e prodotti simili. Il Progetto (supportato da una rete di persone aderenti all’associazione no profit COEMM Int'l) prevede ora l’estensione capillare della rete di Alveari in tutta la valle, all’insegna della collaborazione collettiva globale.

L'Alveare che dice Sì! si ispira ai virtuosi "G.A.S." (Gruppi di Acquisto Solidale) conservando i valori del mangiare sano, la filiera corta e il potere dell'unione delle persone. Si distingue con un'efficiente community interattiva che comprende notizie, blog, social, ricette ecc. ripristinando un importante equilibrio tra la tecnologia di uso comune, il rapporto umano e la natura. Questi presupposti, uniti in un reciproco rapporto di fiducia, favoriscono lo scambio di idee e del sapere e la nascita di iniziative (Porte Aperte ai produttori, "Alveritivi", corsi e laboratori, progetti trasversali sociali e scolastici…). Si concretizza un’alternativa alla grande distribuzione che rende accessibile un'alimentazione locale di qualità al più gran numero di persone con conseguenze sulla salute, economiche, etiche ed ecologiche, partendo dalla microeconomia delle piccole realtà e l'artigianato locale.

 

Altre news di attualità

  • Ad Aosta primo incontro operativo del gruppo dei Co.Re.Com. per le minoranze linguistiche
    AOSTA. Si è riunito nei giorni scorsi per la prima volta ad Aosta il gruppo di tutela delle minoranze linguistiche nella comunicazione attivato dai Co.Re.Com. di Valle d'Aosta, Bozen Südtirol, Trento, Friuli Venezia Giulia e Sardegna.
  • Mirabelli (Commissione Antimafia): Valle d'Aosta ritorni al voto
    AOSTA. «Il fondato sospetto che in Valle d'Aosta siano stati gli interessi mafiosi a determinare le scelte della giunta, e non quelli dei cittadini e del territorio, è più che sufficiente per imporre l'azzeramento della giunta e il ritorno al voto. Ne va della credibilità delle istituzioni». Lo afferma il senatore Franco Mirabelli, capogruppo PD nella Commissione parlamentare antimafia commentando quanto sta avvenendo in Valle d'Aosta legato all'inchiesta Egomnia sullo scambio elettorale politico-mafioso.
  • Egomnia, on. Tripodi: presidente prefetto è un'anomalia inaccettabile
    AOSTA. La deputata valdostana Elisa Tripodi, del Movimento 5 stelle, commenta le recenti notizie sull'inchiesta Egomnia sui condizionamenti della 'ndrangheta sulle elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale della Valle d'Aosta tenute nel 2018.
  • Egomnia, l'assessore Borrello: sono estraneo a qualsiasi reato
    AOSTA. L'assessore regionale alle opere pubbliche Stefano Borrello ribatte alle notizie sul coinvolgimento nell'inchiesta Egomnia riferita ai condizionamenti della 'ndrangheta sulle elezioni regionali del 2018 in Valle d'Aosta.
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075