Oggi è il

Inail, in calo le denunce di infortuni sul lavoro in Valle d'Aosta

  • Pubblicato: Mercoledì, 16 Gennaio 2019 11:40
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

Inail

AOSTA. Sono in calo le denunce di infortuni registrate in Valle d'Aosta dall'Inail. Nel rapporto sull'attività del 2018, con dati riferiti all'anno precedente, le denunce risultano 1.603, in calo dello 0,56 per cento rispetto al 2016 e del 2,43 per cento sul 2015.

Le denunce di infortunio sul lavoro sono 1.404 (in calo del 3,11 per cento), di cui 199 per infortuni in itinere, con oltre 30mila giornate di inabilità totali (lo 0,25% del dato complessivo nazionale). Tre i casi di morte sul lavoro. Ci sono poi 73 denunce per malattie professionali (+1,39% nel triennio) ed in 30 casi la causa lavorativa è stata riconosciuta dall'Inail. Nel rapporto vengono inoltre menzionati sette lavoratori deceduti per malattia professionale (erano 12 nel 2015).

Qualche altro dato sull'attività della sede di Aosta dell'Istituto nazionale: nel 2017 risultano 10.371 posizioni assicurative per la gestione industria e servizi (lo 0,27 per cento del dato nazionale), in leggero aumento rispetto al 2016; la cosiddetta massa salariale soggetta a contributo si aggira sui 928,4 milioni di Euro; l'ammontare dei premi accertati (oltre 19 milioni di Euro) e dei premi incassati risultano in calo rispettivamente. Calano inoltre gli indennizzi per inabilità temporanea mentre aumentano del 62,5 per cento quelli legati alle malattie professionali.

Infine la parte legata ai controlli. Quasi tutte le aziende sottoposte a verifiche (61 su 65) sono risultate non in regola con circa 109 mila euro di premi omessi.



 

Clara Rossi

 



Altre news di attualità

  • Prosegue la crisi di vendite dell'informazione su carta stampata
    AOSTA. Dopo cinque anni dall'ultimo sondaggio torniamo a verificare lo stato di salute dei giornali cartacei sotto forma di vendite.
  • Assunzione operai in Regione, a breve la pubblicazione dei bandi
    AOSTA. A distanza di un paio di mesi dalla presentazione del provvedimento in Giunta, l'atto che ufficializza l'assunzione da parte della Regione di dieci operai a tempo indeterminato è stato formalizzato.
  • Condoléances de Fosson et Rini pour le décès de Federica Diémoz
    AOSTE. Au nom du Gouvernement régional, le Président de la Région, Antonio Fosson, a présenté ses sincères condoléances à la famille de Federica Diémoz, directrice du Centre de dialectologie et d’étude du français régional de l’Université de Neuchâtel, ainsi que directrice ad interim du « Glossaire des patois de la Suisse romande », qui vient de disparaître.
  • Cambio al vertice dell'associazione librai della Valle d'Aosta
    AOSTA. Cambio al vertice della sede valdostana dell'A.L.I., l'Associazione Librai Italiani. Dopo oltre un ventennio, Margherita Fosson lascia il posto a Clara Acerbi, 33 anni, libraia di Aosta eletta presidente dall'associazione Librai Confcommercio VdA.
  • Valle d'Aosta, un Museo della memoria per ricordare gli emigrati
    AOSTA. Domenica 11 agosto si è svolta l'edizione 2019 della Rencontre Valdôtaine, manifestazione dedicata ai valdostani emigrati in altri Paesi d'Europa e del mondo. Accanto a questo evento è stata organizzata ad Aosta anche l'abituale tavola rotonda sul tema dell'emigrazione durante la quale è stata lanciata ufficialmente l'idea di realizzare un "Museo della memoria".
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075