Oggi è il

Sblocca cantieri, Borrello: male esclusione collegamenti internazionali valdostani

  • Pubblicato: Martedì, 18 Giugno 2019 14:56
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

sblocca cantieri

AOSTA. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, oggi entra in vigore la legge Sblocca Cantieri.

Una delle disposizioni modificate riguarda la procedura negoziata. Il limite di importo dei lavori da affidare inserito delle prime stesure è stato allargato: un cambiamento chiesto e quindi accolto con favore della Regione autonoma Valle d'Aosta.

«La possibilità di affidare i lavori con procedura negoziata solo fino a 150 mila euro, invece che un milione di euro, rendeva inutile tutto il lavoro fatto in questi due anni con gli operatori economici per regolamentare questa modalità di affidamento in modo trasparente e concretamente utile a valorizzare la piccola e media impresa», spiega l'assessore regionale alle opere pubbliche, Stefano Borrello. La nuova versione dell'art. 36 del Codice dei Contratti invece «permette di valorizzare ancora di più le procedure che stiamo applicando da più di un anno e che consentono di velocizzare le modalità di affidamento dei lavori per importi inferiore a un milione».

Altre modifiche, come «la sospensione del codice dei contratti per le nomine dei collaudatori e le modifiche per i subappalti, aiutano certamente il settore - aggiunge l'assessore -, ma non pare rappresentino quella rivoluzione che il decreto intendeva portare. Aumenta invece il livello di incertezza a fronte di una normativa che, come già previsto, dovrà essere modificata entro un paio di anni, senza peraltro precise indicazioni in merito, il che complica l'applicazione quotidiana della norma da parte degli uffici amministrativi».

Secondo l'esponente del governo regionale inoltre «la legge di conversione ha purtroppo conservato le ambiguità del decreto su altri temi che necessitano di ulteriori valutazioni tecniche per conseguire, anche per via legislativa regionale, un qualche risultato di semplificazione delle procedure edilizie».

Dal governo regionale inoltre arriva un giudizio «totalmente negativo» per l'esclusione dal decreto dei collegamenti internazionali valdostani e della Statale 27 in particolare.

 

 

 

 

 

Clara Rossi

 

 

 

 

Altre news di attualità

  • L'Azienda Usl affida tre incarichi di direzione
    AOSTA. L'Azienda Usl della Valle d'Aosta ha attribuito alcuni nuovi incarichi di direzione a decorrere dal 16 gennaio.
  • La Thuile, un successo lo Sci solidale per Telethon
    LA THUILE. Sono positivi i riscontri dell'evento Sci solidale per Telethon che si è svolto a La Thuile lo scorso fine settimana. La località valdostana ha ospitato la prima tappa della Staffetta Eventi che la Fondazione, in occasione dei suoi 30 anni di attività, organizza in tutta Italia per supportare la ricerca e la cura delle malattie genetiche rare.
  • La Salle, un bando per la gestione del bar dell'ex Casermette
    LA SALLE. Il Comune di La Salle cerca gestori per il bar e alimentari delle "ex Casermette" di frazione Derby. I locali sono stati recentemente rinnovati e comprendono una zona bar e ristorazione ed uno spazio edicola, ma non la sala polivalente.
  • Mathieu Stevenin portavoce delle sardine in Valle d'Aosta
    AOSTA. Il gruppo delle "sardine" della Valle d'Aosta ha formato un Consiglio direttivo e scelto Mathieu Stevenin come suo portavoce. È quanto si legge in una nota.
  • Cultura, oltre 22 mila visitatori a dicembre nei siti valdostani
    AOSTA. Il mese di dicembre 2019 si chiude con un bilancio positivo per quanto riguarda gli ingressi registrati nei diversi siti culturali della Valle d'Aosta. I dati riferiti dall'assessorato regionale al turismo indicano nel complesso 22 mila visitatori, un risultato che gli uffici definiscono come un "boom di presenze".
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075