.

Webcam oscurate, il presidente della Cervino Spa si dimette

Zanetti lascia e aggiunge: 'è venuta meno la fiducia tra Regione e intero CdA'

 

pisteAOSTA. Matteo Zanetti ha rassegnato le dimissioni dalla presidenza del Consiglio di amministrazione della Cervino Spa. Una decisione presa dopo le polemiche e le richieste di chiarimento sul caso delle webcam sulle piste oscurate e sulla coda di sciatori immortalata dalle telecamere nei giorni scorsi.

In una nota diffusa dalla partecipata regionale si legge: "A seguito degli incontri richiesti da parte della Regione VdA e Finaosta S.p.A. ai membri del C.d.A. della società Cervino S.p.A. è emerso il venir meno della fiducia tra Regione e intero CdA. Al fine di minimizzare l'impatto di questa situazione sulla società che rappresento - prosegue Zanetti -, ritenendo utile il prosieguo dell'attività del C.d.A. esistente, ritengo opportuno farmi carico della totale responsabilità di quanto è capitato e di dover rassegnare le dimissioni".

Matteo Zanetti, presidente della Cervino Spa dallo scorso ottobre, conclude con un ringraziamento a "tutti i dipendenti della società Cervino S.p.A. che, seppur in un così breve, ma sicuramente intenso, periodo di collaborazione, non hanno mai perso occasione per dimostrarmi stima e appoggio" e anche a "i membri del C.d.A. e il Collegio Sindacale per le continue condivisioni e il sostegno riservatomi in questo periodo di eccezionale difficoltà, certo di poter fare tesoro dell’esperienza maturata in questo periodo di presidenza, breve ma sicuramente particolare".

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it