.

Green pass sul lavoro, in Valle d'Aosta 'nessuna particolare criticità'

Prosegue il monitoraggio del Consiglio regionale politiche del lavoro. Possibili tamponi gratuiti ai vaccinati in attesa di certificazione

 

Consiglio politiche del lavoro

«Nessuna particolare criticità è stata riscontrata in Valle d'Aosta in termini di andamento produttivo ed erogazione dei servizi». È quanto emerso dall'ultima riunione del Consiglio per le politiche del lavoro nella seconda riunione straordinaria convocata per valutare gli effetti dell'introduzione dell'obbligo di green pass Covid sul posto di lavoro.

Il Consiglio per le politiche del lavoro sta tenendo sotto controllo la situazione e raccogliendo informazioni sulla situazione in Valle. Finora, secondo quanto riportato, non ci sono quindi particolari problematiche dovute all'obbligo della certificazione verde Covid. Anche per quanto riguarda gli uffici regionali.

I dati forniti in occasione della riunione straordinaria del Consiglio per le politiche del lavoro indicano un «limitato impatto sulla riduzione del personale presente e sull'erogazione dei servizi ai cittadini» da parte dell'Amministrazione regionale. «In sintesi, lo sciopero proclamato nei giorni scorsi ha registrato circa un centinaio di adesioni quotidiane e le sospensioni per mancanza di Green Pass hanno riguardato tra le 24 e le 36 persone al giorno».

In parallelo, come effetto dell'obbligo di certificazione verde, le vaccinazioni contro il Covid-19 sono in aumento. Dal momento che il certificato non è valido immediatamente dopo la somministrazione, l'assessorato alla Sanità insieme all'Usl hanno avviato una procedura per rendere gratuiti i tamponi a chi, essendosi vaccinato negli ultimi giorni, è in attesa di poter utilizzare il green pass.

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it