.

'Trattamento speciale per i no vax': polemiche sul post dell'assessore Guichardaz

Decine di reazioni al messaggio su Facebook dell'assessore regionale al turismo contro i non vaccinati


Fine settimana di fuoco su Facebook per le dichiarazioni dell'assessore regionale al turismo, Jean-Pierre Guichardaz, in tema di vaccinazioni contro il Covid. A scatenare decine di reazioni, un post in cui l'assessore attacca i no vax e augura per loro "trattamenti speciali".

post assessore Guichardaz

«Quest'anno i dati della rianimazione e dei reparti Covid (che sono quelli che decidono la retrocessione o il mantenimento di un colore) sono incontrovertibili e ci dicono qual è la vera causa dell’aumento dei ricoveri: la mancata copertura vaccinale dell’intera popolazione», scrive nel suo post l'assessore. «Passino quelli che non possono per motivi di salute o perché intolleranti al vaccino - prosegue l'assessore -, ma quelli che scientemente scelgono di sfidare la malattia e di lasciare che ad inocularsi siano gli altri con la scusa della dittatura sanitaria o di altre amenità meriterebbero davvero un trattamento speciale. Quantomeno che si pagassero fino all'ultimo centesimo le cure conseguenti al loro testardo andare contro corrente».

Affermazioni che non sono passate inosservate. Decine e decine i commenti sui commenti dell'assessore e in particolare l'auspicio di un "trattamento speciale" da riservare a coloro che hanno deciso di non vaccinarsi e, in generale, sull'argomento vaccini. 

Ad intervenire, tramite un comunicato stampa, anche ADU VdA. «Il Governo regionale smetta di fare tweet, post o comunicati stampa contro i non vaccinati, ma faccia il suo lavoro: rafforzi la sanità pubblica - ad esempio, togliendo da subito il limite del francese per le nuove assunzioni - riorganizzi la protezione civile e programmi finalmente una scuola adeguata ad affrontare questi tempi difficili», scrive il movimento politico.

 


Clara Rossi

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it