Il 29 novembre è la Giornata della Colletta alimentare - VIDEO

Oltre ai 58 punti vendita aderenti sarà possibile donare la spesa anche con il banchetto allestito in piazza Chanoux ad Aosta

Colletta-alimentaAOSTA. Sabato 29 novembre è la Giornata nazionale della colletta alimentare, un appuntamento con la solidarietà che ormai si rinnova da 18 anni. Anche in Valle d'Aosta opera l'Associazione Banco Alimentare che in occasione della Giornata sarà presente in diversi supermercati per raccogliere le derrate di alimenti non deperibili acquistate e donate dai valdostani.

Quest'anno sono 85 i punti vendita che hanno aderito all'iniziativa, 10 in più rispetto allo scorso anno, nei quali opereranno circa 500 volontari. Anche chi farà la spesa in altri negozi o supermercati avrà la possibilità di donare una parte della spesa alle famiglie più povere portando gli alimenti in piazza Chanoux, ad Aosta, dove il Banco alimentare sarà presente da oggi pomeriggio fino a domenica mattina.

Le derrate raccolte saranno distribuite alle famiglie valdostane che più ne hanno bisogno attraverso la rete di enti caritativi e assistenti sociali del territorio. Lo scorso anno durante la colletta i valdostani hanno donato 47.503 chili di alimenti, quasi la metà dei 83.713 chili che il Banco ha distribuito nel corso di tutto il 2013 alle persone in difficoltà economica. Non bisogna infatti dimenticare che l'associazione è attiva 12 mesi all'anno e che con il perdurare della crisi la sua attività si sta intensificando.

Oggi la Regione ha approvato l'erogazione di un contributo di 10mila Euro al Banco. «Negli ultimi anni questa cultura del dono si è diffusa anche nei giorni normali dell'anno - ha commentato l'assessore regionale alle politiche sociali, Antonio Fosson -. Molte scuole raccolgono generi alimentari che gli addetti vanno a raccogliere e per la prima volta anche gli artigiani durante l'anno donano dei generi alimentari. Ci sono poi i supermarket che, per la lotta allo spreco, nel corso dell'anno danno le loro eccedenze. Quest'anno c'è anche una grande iniziativa rivolta alle famiglie - ha aggiunto -: molte spreco è nei nostri frigoriferi e c'è un grande invito alle famiglie a conferire i generi che vanno in dismissione agli addetti del Banco che li distribuiscono ad un numero sempre più folto di utenti».

 

Elena Giovinazzo

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it