Coronavirus, cambia il programma della Settimana della Legalità in Valle d'Aosta

L'evento si concluderà il 9 marzo

 

Palazzo regionaleAOSTA. L'emergenza epidemiologica legata al Coronavirus fa modificare il programma della Settimana della legalità in Valle d'Aosta, iniziata ieri.

In particolare gli incontri Comunicare con rispetto del 6 marzo e La dipendenza da droghe del 9 marzo, proposti dal Tavolo tecnico permanente Corresponsabilità educativa e Legalità alle Istituzioni scolastiche di secondo grado, avranno luogo nelle strutture scolastiche che hanno aderito alle iniziative e più precisamente l’Itpr Corrado Gex e l’Institut Agricole Régional di Aosta.

Tutti gli altri eventi preserali programmati sono confermati: Marcello Ravveduto, docente presso l'università di Salerno, interverrà via skype alla conferenza Lo spettacolo della mafia. Storia di un immaginario tra realtà e finzione, promossa dall’Associazione Libera Valle d’Aosta in collaborazione con l’Ufficio consigliera regionale di parità e l’Assessorato Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili della Regione autonoma Valle d’Aosta, che avrà luogo giovedì 5 marzo alle ore 17,30 presso la saletta di Palazzo regionale.

Cambiano inoltre gli orari di inaugurazione delle panchine rosse: ad Aymavilles il 6 marzo alle ore 16.30, ad Aosta l'8 marzo alle ore 15.30 e a Gignod il 9 marzo alle ore 15.

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it