.

Il Forte di Bard celebra Dante con una Divina Commedia del 1487

L'antico volume è al centro del progetto espositivo Omaggio a Dante 1321-2021

 

Forte di BardBARD. In occasione del Dantedì, Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri in programma giovedì 25 marzo, il Forte di Bard proporrà online il progetto espositivo "Omaggio a Dante 1321-2021". 

La mostra ruoterà attorno ad una antica Divina Commedia, "La Comedia del Divino Poeta Fiorentino Dante Aleghieri", stampata a Brescia nel 1487 da uno dei primi editori che in Italia utilizzò la stampa a caratteri mobili. Si tratta di Bonino de Boninis, uno dei precursori della stampa in Europa, che decise di stampare un'edizione ancor più pregiata arricchendo il volume con 60 xilografie realizzate da diversi artisti. 

L’incunabolo, che sarà esposto al Forte di Bard dal 25 marzo al 6 giugno 2021, proviene dalla collezione del Castello di Castiglione del Terziere, situato a Bagnone (Massa), sede della Fondazione Loris Jacopo Bononi, oggi rappresentata dalla dott.ssa Raffaella Paoletti.

L'allestimento prevede la presentazione di una selezione delle più interessanti xilografie del volume, opportunamente ingrandite, per consentirne una lettura e fruizione ottimali. Le immagini saranno affiancate dai passi corrispondenti della Divina Commedia. Inoltre, un video condurrà i visitatori alla scoperta di altre immagini dell'incunabolo e di alcuni dei più famosi canti danteschi. A conclusione del percorso espositivo, ci sarà un approfondimento della tecnica della xilografia, antica e moderna, con l'esposizione dei legni incisi di un importante xilografo contemporaneo, Gianni Verna, che hanno come soggetto il “Bestiario dantesco".

"Celebrare Dante Alighieri in questa importante ricorrenza significa riscoprire i versi della sua celeberrima opera, tra le più alte espressioni della letteratura mondiale di tutti i tempi - commenta la Presidente del Forte di Bard, Ornella Badery -. Come Forte di Bard abbiamo voluto aderire al ricco calendario di eventi promosso a livello nazionale con un progetto culturale che partendo dal Dantedì, si svilupperà nel corso dell’estate con conferenze ed iniziative che coinvolgeranno anche il Borgo medievale, per arrivare all’autunno con una mostra molto particolare, rivolta anche ai giovani e alle scuole, dedicata all’interpretazione della Divina Commedia nell’illustrazione e nel fumetto contemporaneo internazionale".

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it