.

Denuncia e redenzione

I film in programma questa settimana per Cinéma - Saison Culturelle

 

Denuncia e redenzione. Sono questi i temi affrontati dai due film in programma questa settimana al Cinéma Théâtre de la Ville di Aosta per la Saison Culturelle.

Oggi, nella consueta tripla riproduzione (ore 16, 18:45, 21:30), Mondocane di Alessandro Celli. Unico film italiano presentato alla 36esima edizione della Settimana della Critica a Venezia, narra di una città che dimentica ed è dimenticata. Qui Taranto diventa città fantasma, devastata dall’inquinamento delle acciaierie, circondata da una catena di spine e in regressione verso una civiltà primitiva nelle leggi. Per i protagonisti, i tredicenni soprannominati Mondocane e Pisciasotto, l’unica possibilità percepita è quella di entrare in una gang, proprio in quella setta delle Formiche su cui investiga la terza protagonista, la poliziotta Katia. Un esordio ambizioso e inconsueto per Celli al lungometraggio che denuncia, in versione distopica, le tremende conseguenze a livello sociale del disastro ambientale verso cui inesorabilmente il pianeta si sta dirigendo.

MondocaneDomani, con riproduzione alle 16, 18 e 21:30, Il collezionista di carte di Paul Schrader, film in concorso alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2021. Un film che segna la solidità della collaborazione tra il regista statunitense e Martin Scorsese e che, in un clima plumbeo, narra la storia di un’anima persa in cerca di riscatto. William Tell, nome d’arte del protagonista, è un ex militare che ora vive per il gusto di vincere: il gioco d’azzardo, che curiosamente sceglie sempre su piccole cifre, è per lui l’unico escamotage per non pensare, per non dover riguardare al proprio passato. Un equilibrio sottile quanto illusorio che viene presto sconvolto da un millennial in cerca di vendetta. Nel prenderlo sotto la propria ala protettrice William Tell è costretto a scendere a patti con la propria storia, i propri sensi di colpa e la propria imperfezione, quella che caratterizza tutti, nessuno escluso. 

 Il collezionista di carte

 

Veronica Pederzolli

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it