Coronavirus, Montagnani: attesi 300 casi in Valle d'Aosta

Pin It

Il picco dell'epidemia nella nostra regione arriverà a fine mese

 

Luca MontagnaniAOSTA. Il numero di persone contagiate dal Coronavirus in Valle d'Aosta continua a crescere: ad oggi sono 37 i positivi. Un aumento che non sorprende le autorità che stanno gestendo l'epidemia nella nostra regione e che è destinato a proseguire nelle prossime settimane.

In Valle il picco è atteso alla fine del mese. Quasi impossibile avere una previsione precisa di quanti casi che si verificheranno entro allora, tuttavia esistono delle proiezioni.

«Gli studi epidemiologici danno numeri diversi», ha spiegato il dottor Luca Montagnani, che dirige il dipartimento di emergenza dell'Usl valdostana. «Per quello che stiamo vedendo nelle altre regioni, facendo i rapporti tra la nostra popolazione e quella della Lombardia, sappiamo che avremo circa 300 contagiati confermati. Ce ne saranno anche altri che non avranno sintomi ed è questo il problema di questa epidemia: l'80% delle persone che contraggono il virus non hanno sintomi o li hanno lievi. Queste persone continueranno a fare le loro vite senza andare dal medico. Per questo l'isolamento sociale è l'unico sistema di difesa che abbiamo».

 

E.G.

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it