.

Zermatt / Cervinia ospiterà la Coppa del Mondo di sci alpino

L'annuncio ufficializzato dalla Fis. L'obiettivo è programmare le gare sin dalla stagione 2022/23

 

L'annuncio sul sito della Fis

L'atteso annuncio è arrivato oggi: Cervinia e Zermatt ospiteranno gare di Coppa del mondo di sci alpino di velocità, maschile e femminile, di super G e discesa libera. L'inserimento nel calendario delle gare della pista binazionale all'ombra del Cervino è stato ufficializzato dalla Federazione Internazionale dello Sci e accolto con soddisfazione da più parti, a cominciare proprio dai vertici Fis.

Il presidente Johan Eliasch, sul portale ufficiale della Federazione, spiega: «sono molto entusiasta di poter abbracciare idee che portino avanti il nostro sport e che offrano nuove possibilità. Il concetto dell'host Zermatt/Cervinia è innovativo. Non solo ci permetterà di estendere la stagione di Coppa del Mondo da ottobre a marzo senza interruzioni, ma rafforzerà anche le discipline di velocità del nostro calendario di gare». La novità andrà a beneficio anche di «atleti, stakeholders e fan».

Le gare di Coppa del Mondo si disputeranno su un tracciato italo-svizzero la cui partenza è fissata sulla Gobba di Rollin (quota 3.899 mt). La pista attraverserà il Klein Matterhorn e raggiungerà il versante italiano terminando ai laghi di Cime Bianche (2.814 mt).

«Si tratta di una grande opportunità per gli specialisti della velocità di cominciare la stagione con un mese di anticipo rispetto a quanto accaduto sinora, l’obiettivo è quello di programmare le gare sin dal 2022/23», dice la Federazione Italiana Sport Invernali. «Entrambe le Federazioni (quella italiana e quella svizzera, ndr) hanno avuto un ruolo attivo nell’organizzare l'evento - commenta il presidente della Fisi Flavio Roda -. Non siamo in competizione con altri, ma siamo in grado di colmare un vuoto nel calendario attuale della Coppa del mondo».

I commenti positivi arrivano anche dal governo regionale della Valle d'Aosta. «Questo è un primo importante risultato delle buone relazioni costruite negli anni e del lavoro che è stato portato avanti in questi mesi, congiuntamente e con grande determinazione, da tutti gli attori coinvolti», dicono gli assessori allo Sviluppo economico Luigi Bertschy e allo Sport e Turismo Jean-Pierre Guichardaz.

«Quest'evento internazionale offre delle grandi opportunità di crescita e sviluppo al nostro territorio e ci permetterà di consolidare l’immagine della Valle d'Aosta quale importante meta dello sci. Ora il lavoro entra nel vivo - concludono Bertschy e Guichardaz - e continuerà con la costituzione del Comitato organizzatore italo-svizzero che si occuperà della macchina organizzativa che ci porterà alla prima edizione della Matterhorn/Cervino World Cup».

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it