Si frattura gamba sul Cervino: squadre di soccorso partono a piedi per recuperarlo

Soccorso alpino

 

Le condizioni meteo non consentono l'uso dell'elicottero

AOSTA. Giornate impegnative per il soccorso alpino impegnato nelle ultime ore in diversi difficili interventi di recupero di alpinisti in difficoltà. L'ultima richiesta di aiuto riguarda un alpinista che si è fratturato una gamba a circa 3.600 metri di quota sul Cervino, in un punto non ben precisato lungo la via verso la Capanna Carrel, nella zona del Colle del Leone.

La persona che ha dato l'allarme non è stata in grado di dare indicazioni precise per localizzarlo.

L'elicottero non può intervenire perché la situazione meteo non lo consente e quindi si sta organizzando una squadra a terra composta da guide del Soccorso alpino valdostano e del Soccorso alpino della Guardia di finanza e da un medico. Per raggiungere l'infortunato la squadra arriverà con i fuoristrada al rifugio Oriondè e poi proseguirà verso la zona in cui dovrebbe trovarsi l'alpinista.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it