Disposta la perizia psichiatrica per l'aostano accusato di tentato omicidio

La notte di Capodanno aveva minacciato due uomini con machete e roncola

tribunaleAOSTA. L'aostano Roberto Giovanni Bosisio, 55 anni, arrestato la notte di Capodanno per aver minacciato e aggredito due uomini con roncola e machete, sarà sottoposto a perizia psichiatrica. Il giudice Colazingari ha affidato oggi ad uno psichiatra il compito di accertare la capacità di intendere e di volere dell'imputato accusato di tentato omicidio.

Il cinquantacinquenne è stato arrestato al quartiere Cogne dai carabinieri. I militari lo hanno trovato affacciato alle scale della sua abitazione di via Giorgio Elter mentre brandiva le armi. Per bloccarlo e disarmarlo hanno dovuto utilizzare lo spray al peperoncino.

Uno dei due uomini minacciati ha riportato ferite ad una mano e al viso giudicate guaribili in 25 giorni.

Il processo riprenderà a maggio.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it