Corruzione elettorale, il Casinò valuta sospensione di Avati

casinòSAINT-VINCENT. Domenico Avati potrebbe essere sospeso dal suo incarico alle dipendenze del Casinò de la Vallée a causa delle indagini che lo riguardano per corruzione elettorale. Lo riferisce l'Ansa Valle d'Aosta spiegando che il direttore del personale Massimo Canepa sta "valutando" la posizione di Avati, 52 anni.

Avati è responsabile dei servizi di conta e segretariato della casa da gioco di Saint-Vincent. Era candidato alle elezioni del 20 maggio scorso nella lista dell'Union Valdôtaine e ha ottenuto 815 voti (è il terzo dei non eletti).

La procura sta valutando le ipotesi di voti in cambio di denaro e di "pressioni" nell'ambito del Casinò.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it