Frode su Fontine, tre assoluzioni in tribunale ad Aosta


Disposto il dissequestro di 500 forme di Fontina

fontina

AOSTA. Tre assoluzioni in tribunale oggi ad Aosta nel processo sulle circa 500 forme di Fontina sequestrate in due alpeggio di La Thuile la scorsa estate dalla Forestale.

I reati contestati a vario titolo di frode in commercio, falso ideologico e violazione della disciplina igienica della produzione di alimenti riguardavano l'allevatore settantenne Aurelio Giulieto Jacquemod di La Thuile, il trentenne Patrick Jacquemod e la ventisettenne Tania Jacquemod.

Il giudice monocratico Marco Tornatore ha anche disposto il dissequestro dei formaggi il cui valore, secondo la difesa, si aggira tra i 40mila e i 50mila euro.

 

Marco Camilli

(foto di archivio)

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it