Guida alpina tedesca patteggia 8 mesi per omicidio colposo


A processo per i morti sotto la valanga del canale della Visaille nel 2017

valangaAOSTA. Una guida alpina tedesca di 45 anni, Andreas Sippel, ha patteggiato otto mesi (pena sospesa) nel processo che lo vede imputato ad Aosta per omicidio colposo.

L'accusa è riferita alla valanga che il 2 marzo 2017 travolse un gruppo di sciatori e ne uccise tre nel canale della Visaille, a Courmayeur, dove da anni il fuoripista è vietato.

La condanna in particolare è legata alla morte di un tedesco di 57 anni ed al ferimento di un altoatesino di 71, entrambi clienti della guida alpina.

Il gip ha stabilito il non luogo a procedere per le imputazioni riferite alle altre due vittime, un belga di 26 anni e il torinese Federico Mario Righetto di 35 anni, perché non erano sotto la diretta responsabilità del professionista tedesco.

 

redazione

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it