Ipotesi maxi evasione Iva sui lavori all'eliporto di Pollein

AOSTA. Un'indagine è stata avviata dalla guardia di finanza di Aosta sui lavori di sistemazione dell'eliporto militare di Pollein. Nel mirino degli accertamenti c'è una possibile maxi evasione dell'Iva per circa 2,3 milioni di Euro.

guardia finanzaL'intervento di sistemazione fu avviato sulla base dell'intesa di dieci anni fa tra la Regione e l'Esercito per il passaggio di proprietà della ex caserma Testafochi di Aosta, destinata a diventare un campus universitario. L'accordo prevedeva che, in cambio dell'ex caserma, la Regione si occupasse dei lavori di riqualificazione dell'eliporto dell'esercito. Quest'ultima zona è stata considerata come eliporto militare, con conseguente esenzione dal pagamento dell'Iva, ma in realtà è classificata come centro addestrativo.

Il nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza sta vagliando i rapporti tra l'esercito, la Regione e l'Agenzia delle entrate. Le indagini sono coordinate dal pm Luca Ceccanti.

M.C.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it