Macellaio aggredito, pm chiede perizia per accertare volontà uccidere

tribunaleAOSTA. Potrebbe cambiare da tentato omicidio a lesioni gravissime l'accusa formulata nei confronti del 75enne Camillo Lale Demoz, l'impresario di Quart accusato di aver tentato di uccidere il macellaio Olindo Ferré.

Il pm Eugenia Menichetti ha chiesto un incidente probatorio per accertare tramite una perizia medico-legale se la condotta di Lale Demoz avrebbe effettivamente potuto causare la morte di Ferré, 68 anni di Charvensod.

Il fatto risale allo scorso mese di ottobre. Il macellaio di 68 anni fu trovato gravemente ferito in uno stabile di proprietà di Lale Demoz in frazione Seran. Secondo la ricostruzione degli inquirenti fu proprio quest'ultimo a colpirlo con una zappa durante una lite forse da ubriachi.

 

M.C.

 

 

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it