Bracciante romeno trovato morto ad Arnad, due assoluzioni

TribunaleAOSTA. Sono stati assolti dall'accusa di occultamento di cadavere i due imputati del processo celebrato ad Aosta relativo al ritrovamento del corpo senza vita di Aurelian Cochior, bracciante romeno di 42 anni. La sentenza "per non aver commesso il fatto" è stata emessa dal giudice monocratico Marco Tornatore dopo la richiesta di assoluzione arrivata dal pm Eugenia Menichetti.

A processo erano finiti Piersandro Cout, 49 anni, ed Aldo Janin, 74 anni, rispettivamente proprietario e collaboratore dell'alpeggio di Arnad in cui aveva lavorato Cochior.  Quest'ultimo fu trovato morto nell'estate 2017 in una zona boschiva in località Fornelle, nelle vicinanze dell'alpeggio.

Le cause del decesso non sono state determinate. Gli inquirenti hanno però escluso una morte violenta.

 

 

 

Marco Camilli

 

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it