Sequestri al Forte di Bard, il 10 settembre udienza davanti al Riesame

Il provvedimento riguarda i conti dell'Associazione che gestisce il Forte e, in forma residuale, i beni dell'ex consigliere delegato Gabriele Accornero per una sospetta evasione dell'Iva nel periodo 2015-2016.

"I fondi ricevuti dalla Regione sono contributi erogati in base alla legge, e non corrispettivi; per questa ragione non sono stati assoggettati ad Iva", ha spiegato l'Associazione esprimendo inoltre "grande dispiacere per le inevitabili ricadute in termini di funzionamento del Forte e pagamento di dipendenti e fornitori".

 

 

 

M.C.

 

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it