.

L'avvocato Taormina chiede il pignoramento della villetta di Cogne

Il penalista, forte di una sentenza resa esecutiva nel 2017 dal tribunale di Bologna, chiede il risarcimento degli onorari ancora non pagati per la difesa nella lunga e articolata prima fase del processo che ha poi portato alla condanna definitiva della madre del bimbo. Lo scorso 22 ottobre il pignoramento è stato notificato e la famiglia Franzoni si è opposta. Ora sarà il tribunale di Aosta a decidere in merito con un'udienza fissata davanti al giudice dell'esecuzione Paolo De Paola a metà dicembre.

Stando alla sentenza di Bologna, Taormina dovrebbe ricevere a 275mila euro. Con l'atto di precetto questa somma è lievitata a 470mila euro.


 

 

redazione

 

 

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it