.

Ragazzo si suicida, procura chiede processo per medico 118

I fatti risalgono al luglio del 2018, quando il giovane di Saint-Vincent che aveva già manifestato intenti suicidi si gettò da un ponte. Poco prima della tragedia la famiglia del ragazzo chiamò l'ambulanza e il medico intervenuto, dopo aver consultato lo psichiatra di turno (per il quale è stata chiesta l'archiviazione), decise di somministrare al ragazzo un calmante e di mandarlo a dormire. Poco dopo il giovane si tolse la vita.

Secondo la famiglia il medico avrebbe dovuto disporre un trattamento sanitario obbligatorio o comunque il ricovero in una struttura. La procura ipotizza il reato di omicidio colposo.

 

 

 

M.C.

 

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it