Processo Geenna, Augusto Rollandin sentito come testimone

Pin It

L'ex presidente della Regione ha risposto a domande sui suoi rapporti con gli imputati

 

Raso e RollandinAOSTA. È durata una decina di minuti la testimonianza resa oggi in aula da Augusto Rollandin nel processo con rito ordinario dell'inchiesta Geenna sulla 'ndrangheta in Valle d'Aosta.

Rispondendo alle domande di diversi avvocati l'ex presidente della Regione ha sostanzialmente negato legami con gli imputati ed eventuali coinvogimenti più o meno diretti con i fatti contestati dalla procura.

Rollandin ha affermato di non aver "avuto alcun rapporto con il sindaco di Saint-Pierre" in merito alle pressioni che l'ex primo cittadino avrebbe subito per nominare assessore Monica Carcea e ha dichiarato di non aver chiesto incontri in Valle d'Aosta con il presidente della Regione Calabria. 

Rollandin ha anche risposto alle domande sulla sua presenza ad una cena organizzata ad Aosta il 31 gennaio 2012, in occasione della Fiera di Sant'Orso, a cui parteciparono anche Marco Sorbara ed Antonio Raso insieme ad altri personaggi e politici comunali e regionali. L'ex presidente ha affermato di aver partecipato "come presidente della giunta" e di non aver conversato con Raso all'esterno del locale. "Mi hanno accompagnato fuori dalla porta, ma non c'è stato alcun dialogo", ha dichiarato.

Il processo con rito ordinario in corso ad Aosta riguarda il consigliere regionale sospeso Marco Sorbara, l'ex assessore di Saint-Pierre Monica Carcea, il consigliere comunale di Aosta sospeso Nicola Prettico, il ristoratore Antonio Raso ed Antonio Giachino, dipendente del Casinò di Saint-Vincent.

 

Marco Camilli

 

AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it